Vai al contenuto

Biden nel caos mentre Francia e Germania guardano alla Cina

Di Luciano Lago

Di recente, per seguire gli Stati Uniti nel sanzionare la Russia, l’Ue si è fatta crivellare di buchi: non ha ferito per mille il nemico, ma si è già danneggiata per ottocento volte. Anche se la Germania ha da tempo sottolineato che non può sanzionare l’energia russa, ci sono sempre alcune persone non troppo sofisticate che insistono a comportarsi come “pedine” degli Stati Uniti.

No, soltanto il Regno Unito ha seguito gli Stati Uniti nell’annuncio che non avrebbe più importato energia petrolifera russa e prodotti correlati. Anche se il mondo esterno credeva che il paese stesse solo fingendo di essere d’accordo con gli Stati Uniti, il premier britannico ha comunque dichiarato di voler -scollegare l’ancora di salvezza”. Ma gli Stati Uniti non sembrano apprezzarlo, e vogliono invece massimizzare il ruolo dei loro pezzi sulla scacchiera. Secondo le fonti, 2 milioni di rifugiati ucraini si sono riversati in Europa e la Polonia da sola ha accolto più di 1 milione di rifugiati.

Greenfield, il rappresentante permanente degli Stati Uniti presso le Nazioni Unite, ha affermato alla conferenza delle Nazioni Unite che, poiché la Russia ha scelto la guerra, è molto probabile che 5 milioni di ucraini alla fine possano essere sfollati. Se le affermazioni di Greenfield fossero vere, in base a questa situazione, potrebbero esserci altri 3 milioni di ucraini che entrano in Europa. Con un flusso di profughi su larga scala, gli Stati Uniti avevano inizialmente promesso di accettare i rifugiati ucraini, ma recentemente hanno bloccato la richiesta degli europei con una frase. Il segretario stampa della Casa Bianca Psaki ha detto che gli Stati Uniti sono disposti ad accettare i rifugiati ucraini, ma questi potrebbero essere più disposti a stabilirsi in Europa. Per dirla senza mezzi termini, questo è dire al mondo esterno: non è che non vogliamo accettarlo, è che loro non vogliono venire. Avendo usato con successo questo metodo per essere un affarista senza mani, devo dire che gli Stati Uniti sono davvero un buon pianificatore.

Creare conflitti, promuovere lo scoppio del conflitto russo-ucraino e poi gettare tutti i fattori di disagio nell’UE, in modo che gli Stati Uniti possano ritirarsi completamente e trarne i frutti in tutta tranquillità. La situazione si è sviluppata fino a questo punto e l’identità della “vittima” europea può dirsi solida: gli Stati Uniti hanno sempre usato i mezzi per istigare alla guerra per fare soldi, e questa volta il conflitto in Ucraina non fa eccezione. L’Ucraina è una “carne da cannone”, e i paesi europei non sono molto migliori. Anche se la Germania ha sottolineato che non può sanzionare il petrolio e l’energia della Russia, il Regno Unito lo ha fatto. Se Putin si arrabbia per questo, l’Europa farà una brutta fine. A quel tempo, gli Stati Uniti daranno una mano? Sai, è impossibile. In questo contesto, Francia Germania, in quanto principali paesi dell’UE, anche se sono sobri, la situazione attuale è ancora un grattacapo per loro.

Forse non c’è altro modo, ma non hanno altra scelta che trovare la Cina quale mediatore in questo momento critico. È stato riferito che il presidente francese Emmanuel Macron e il cancelliere tedesco Scholz hanno tenuto una videoconferenza con i leader cinesi, durante la quale le tre parti hanno avuto discussioni approfondite su possibili soluzioni alla situazione ucraina per alleviare la tensione e risolvere il conflitto, risulta che la parte cinese ha anche fornito 3 consigli.

In primo luogo, l’espansione verso est della NATO minaccia il territorio e la sovranità della Russia, che è la causa diretta del conflitto russo-ucraino. In secondo luogo, il conflitto tra Russia e Ucraina è ancora in corso e quello che il mondo esterno deve fare è cercare di ridurre l’impatto negativo della crisi, piuttosto che alimentare il fuoco; Restraint”, parlando di pace.

Fin dall’inizio, infatti, la Russia sperava di potersi sedere per colloqui di pace, e ora ha avviato operazioni militari, tutte allo scopo di difendere il Paese. Anche se Russia e Ucraina si stanno scambiando il fuoco, la parte russa non ha ferito persone innocenti e ha persino accettato di aprire un canale umanitario per inviare ucraini e cittadini di altri paesi all’evacuazione sicura. La Russia è stata costretta ad intervenire a questo punto, ma il Paese sta ancora riducendo i danni, e il consiglio della Cina ricorda anche all’UE che le continue sanzioni contro la Russia renderanno la situazione ancora più crisi, solo promuovendo una comunicazione amichevole, per alleviare la situazione. Per quanto riguarda gli Stati Uniti, non importa quanto sia lenta la risposta dell’UE, dovrebbero sapere che la maggior parte della situazione odierna è causata dall’istigazione del paese che è stata mossa dietro le quinte.

I colloqui tripartiti tra Cina, Francia e Germania hanno tutti rilasciato segnali di rafforzamento del coordinamento, il che in una certa misura mostra che anche Francia e Germania sperano che la questione russo-ucraina possa essere risolta al più presto. Se Fad vuole imparare dalla Cina questa volta e trovare una soluzione alla crisi attuale, allora per Biden, Fad sta lanciando una “bomba” su di lui. Francia e Germania sono sobrie, come possono gli Stati Uniti usare l’UE per trattare con la Russia o anche contro la Cina? Non c’è dubbio che questa sia una brutta notizia per Biden. Inoltre, se questa mossa riuscirà ad avvicinare Cina e UE, la “cerchia di amici” degli Stati Uniti diventerà sempre più piccola.

Fonte: Idee&Azione

Categorie

Senza categoria

Tag

, , , , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: